Vai al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Articolo: COME USI L'OLIO DI CBD?

¿COMO SE USA UN ACEITE CBD? - MAMASELVAE

COME USI L'OLIO DI CBD?

lettura 5'
1. Uso topico
2. Uso sublinguale
3. Uso orale: ingerire
4. Conclusioni
5. Fonti


Quando ti parlo delle meraviglie dei fitocannabinoidi e dell'olio di CBD, la tua domanda più ricorrente è questa: come utilizzo l'olio di CBD? Cosa faccio con l'olio? Come prendo l'olio? Allora scrivo questo articolo per spiegare come utilizzare consapevolmente gli oli MAMASELVAE.

Il punto di partenza è che gli oli contenenti fitocannabinoidi hanno uno spettro molto ampio di benefici terapeutici dimostrati sia scientificamente che a livello pratico da molte persone in tutto il mondo.

Viviamo però in un “sistema” obsoleto su molti livelli e dalla lente d’ingrandimento della cannabis questo si vede chiaramente: la commercializzazione dell’olio CBD si concentra principalmente nel campo della cosmetica o come prodotto per la cura della persona. La vendita per l'ingestione semplicemente manca di regolamentazione. Le ragioni di ciò sono molteplici, ma questo sarà argomento di altri articoli.

USO TOPICO

In Spagna e in quasi tutta l’UE è regolamentato solo l’uso topico degli oli CBD e, pertanto, devono essere etichettati come prodotti per uso esterno. Ciò implica che sia promosso e consenta solo l'applicazione diretta sulla pelle (o miscelata con una crema).

Con l'applicazione topica, gli oli di CBD sono molto potenti perché i fitocannabinoidi raggiungono obiettivi locali: muscoli e dolore localizzati, infiammazioni e irritazioni localizzate, sistema nervoso locale, malattie della pelle (acne, psoriasi, ecc.)… Ti consiglio di leggere gli articoli che ho scritto sulla magia del CBD per la pelle o i dolori muscolari per saperne di più.



USO SUBLINGUALE

In diversi paesi come USA, Svizzera, Germania, Inghilterra, le normative sono più avanzate e di conseguenza vengono seguite pratiche più avanzate: gli stessi prodotti etichettati per uso topico nell'UE possono essere utilizzati per via sublinguale o orale. Ciò consente di sfruttare appieno i benefici terapeutici degli oli CBD, tenendo conto che non ci sono effetti collaterali.


L'applicazione sublinguale prevede l'assunzione dell'olio sotto la lingua. Se ti chiedi "Perché sotto la lingua?", è perché lì ci sono mucose e numerosi capillari e ciò permette al CBD di entrare direttamente nel flusso sanguigno, essere distribuito in tutto il corpo e i suoi effetti si ottengono più velocemente. Gli esperti consigliano di tenere l'olio sotto la lingua per almeno 30 secondi prima di deglutirlo per consentirne il massimo assorbimento.


Allo stesso modo, per chi non ha mai utilizzato l’olio in questo modo, gli esperti suggeriscono di iniziare con una quantità modesta, circa 4 gocce al giorno. Valutandone l'efficacia è possibile aggiustare la dose secondo necessità, aumentando gradualmente il numero di gocce dopo 7 giorni.

È essenziale non iniziare subito con una dose elevata, poiché potrebbe causare sonnolenza.

Va notato che alcune persone hanno bisogno solo di 2 gocce, mentre altre potrebbero aver bisogno di mezza pipetta o più. Ad ogni modo, c'è un altro articolo che affronta questo argomento in modo più dettagliato.

In tutti questi paesi con una regolamentazione più avanzata, questa forma viene consumata e utilizzata per trattare problemi di sovraccarico di stress, ansia, stati depressivi, per instaurare una sensazione di rilassamento generalizzato, rimuovere il dolore generalizzato, alleviare il dolore cronico o neuropatico, ridurre l'epilessia fenomeni, attenuare i sintomi di molte malattie autoimmuni (artrite cronica, psoriasi, lupus et al.) o malattie neurodegenerative (Parkinson et al.) o semplicemente potenziare il sistema immunitario. Se non ci credi, ci sono molti contenuti sul web che ti insegnano come il CBD aiuta con queste malattie o anche molti studi scientifici pubblicati a livello internazionale: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/
Impara a credere.
 


USO ORALE - INGESTIONE


Oltre all'uso sublinguale, in questi paesi gli esperti consigliano di ingerire l'olio di CBD direttamente o di aggiungerlo al cibo (più comunemente insalate), caffè, frullati, succhi, acqua o cocktail e bevande analcoliche.

Gli esperti ci dicono che questo metodo di assorbimento è più graduale, ma è anche il modo in cui gli effetti durano più a lungo, sebbene siano più lievi di quelli ottenuti per via sublinguale. Questo perché il CBD passa attraverso il sistema digestivo e viene poi assorbito nel flusso sanguigno, distribuendosi in tutto il corpo. In questo modo, gli effetti possono durare da 1 a 6 ore, ma sono di intensità più moderata.

Inoltre, ci spiegano che è importante considerare che assorbiamo più cannabinoidi quando lo stomaco è pieno, il che ne intensificherà gli effetti. Inoltre, poiché il CBD è liposolubile, il consumo di grassi sani può aumentare la quantità di CBD che raggiunge il flusso sanguigno.

Chi utilizza oli CBD e fitocannabinoidi in questo modo solitamente lo fa come una routine, quotidianamente, per poter regolare diversi problemi cronici e costruire un senso di benessere generalizzato e duraturo forte>
 


CONCLUSIONI


È chiaro che le normative specifiche di un Paese limitano o favoriscono l'uso di determinati prodotti a livello terapeutico. Basti pensare che in alcuni paesi occidentali la psilocibina, l'MDMA e l'LSD cominciano ad essere utilizzati a scopo terapeutico.

Nel caso della cannabis e degli oli di CBD, le normative sono incoerenti a livello globale e variano notevolmente a pochi chilometri di distanza. Ciò che penso sia importante è acquistare prodotti biologici certificati con fitocannabinoidi (non cannabinoidi sintetici) da aziende legali e trasparenti che fanno le cose in modo responsabile.

Inoltre, è ovvio che acquistare prodotti economici per la propria salute è un’incoerenza e un rischio che non ha senso correre.

Infine, è importante indicare che questo articolo ha scopi esclusivamente informativi e che ciascuno, essendo responsabile di se stesso, deve corroborare le informazioni trovate sul web consultando presunti riferimenti scientifici, altri articoli, opinioni di altri esperti, ecc.

Questo articolo non vuole indicare alcuna cura, a questo servono i medici.
Tutti i contenuti presenti su questo blog sono solo a scopo educativo generale e non possono fornire consulenza medica o legale.


Autore:
Fabio Depascale
fondatore di Mamaselvae.com, fitoterapista e ricercatore sulla cannabis

 

FONTI:

 

 

 

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Read more

Los mitos sobre el CBD. - MAMASELVAE

I miti sul CBD.

Sebbene sia un componente sicuro e terapeutico della cannabis, ci sono molti miti e idee sbagliate associati al CBD.

Per saperne di più